PILASTRO 2 – NUTRIZIONE

PILASTRO 2 – NUTRIZIONE

“Mangiare è una necessità, ma mangiare intelligentemente è un’arte” La Rochefoucald

Muoversi è importante, ma come una macchina se il carburante non è di qualità, il motore si sporca e alla lunga si possono avere problemi.

Per milioni di anni il corpo umano si è evoluto adattandosi ai cibi offerti dalla fauna e flora locali, ma negli ultimi 70 anni l’industria alimentare ha modificato radicalmente il cibo che arriva sulle nostre tavole, aumentando in maniera quasi esponenziale l’apporto di zuccheri, grassi idrogenati, coloranti, additivi, conservanti e aromatizzanti artificiali. Questo cambiamento repentino della nostra alimentazione è una delle cause principali dei più comuni problemi di salute, come: mal di testa, letargia, depressione, acne, diabete, problemi cardiovascolari, ipertensione e molti altri.

Per ottenere qualsiasi risultato duraturo nella salute, nella performance sportiva e nella forma fisica è essenziale unire all’esercizio un’alimentazione sana ed equilibrata che si allinei con i tuoi obbiettivi di salute e fitness. Indipendentemente dall’obbiettivo è necessario consumare prevalentemente cibi naturali, ad alto valore nutrizionale e basso effetto infiammatorio, ricchi in proteine, vitamine, minerali e grassi di buona qualità e poveri in zuccheri semplici o trattati ed oli vegetali idrogenati o transgenici (spesso utilizzati nei prodotti confezionati). Una dose esatta non esiste in quanto siamo tutti diversi e la nutrizione migliore per una persona potrebbe non essere altrettanto efficace per qualcun’altro; per esempio, per una persona una dieta ricca di grassi (70%insaturi, 30% saturi, 0% idrogenati) e con pochi carboidrati può essere perfetta, mentre per un’altra persona la risposta potrebbe essere diminuire i grassi e aumentare i carboidrati, l’unico modo per esserne certi è saper ascoltare il proprio corpo e modificare a seconda dei risultati ottenuti. Detto questo, ci sono alcune indicazioni di base che possono dare un ottimo punto di partenza per poi personalizzare a seconda delle esigenze.

A grandi linee possiamo classificare le varie corporature in tre tipi: Ectomorfo, Mesomorfo e Esomorfo; a seconda della tua corporatura

TIPO CORPORATURACARATTERISTICHEBASI NUTRIZIONE UOMOBASI NUTRIZIONE DONNA
ECTOMORFOTende a essere magro con struttura ossea sottile e arti lunghi. Se atleta, tipicamente specializzato negli sport di resistenza (lunghe distanze).
  • 2 palmi proteine
  • 2-3 pugni verdure
  • 3 manciate carboidrati
  • 1 pollici grasso
  • 1 palmo proteine
  • 1-2 pugno verdure
  • 2 manciate carboidrati
  • 1/2 pollice grasso
MESOMORFOCorporatura tendenzialmente atletica con struttura ossea di taglia media; se attivo ha una considerevole quantità di massa magra (più muscolare)
  • 2 palmi proteine
  • 2-3 pugni verdure
  • 2 manciate carboidrati
  • 2 pollici grasso
  • 1 palmo proteine
  • 1-2 pugni verdure
  • 1 manciata carboidrati
  • 1 pollice grasso
ENDOMORFOTende ad avere una struttura ossea più grossa e pesante e una percentuale più alta di massa grassa. Se atleta, tipicamente powerlifter, strongman o Lanciatore (peso, martello)
  • 2 palmi proteine
  • 2-3 pugni verdure
  • 1 manciate carboidrati
  • 3 pollici grasso
  • 1 palmo proteine
  • 1-2 pugni verdure
  • 1/2 manciata carboidrati
  • 2 pollici grasso

Partendo da queste linee guida, si fanno piccole modificazioni sino a trovare la tua nutrizione ideale, che ti aiuti non solo a trasformare il tuo corpo, ma anche a mantenere un sistema immunitario forte ed una salute di ferro.

Tieniti aggiornato sui nostri più recenti articoli su salute, postura e movimento

[mc4wp_form id=”7014″]